Nei documenti antichi sulla Valle d'Aosta, il nome Fontina ricorre con una certa frequenza, sin dalla metà del 1200, per indicare famiglie e luoghi, mentre a partire dal XVIII secolo viene usato in modo inequivocabile per il formaggio tipico. Insignito del marchio Dop, è oggi, uno dei formaggi italiani più famosi e apprezzati al mondo, sulla cui produzione vigila un apposito consorzio. Per una fontina perfetta, infatti, è necessario utilizzare esclusivamente latte di bovine valdostane (pezzata rossa, la pezzata nera e la castana), entro poche ore dalla mungitura. Particolare importanza viene data anche ai pascoli d'alta quota della regione, dove queste si nutrono. Al termine del processo produttivo, la stagionatura dura circa tre mesi e avviene perlopiù in grotte scavate nella roccia. Larghissime sono le applicazione che questo formaggio trova in cucina, grazie al suo sapore dolce e delicato: dalla fonduta valdostana agli gnocchi, fino al semplice formaggio da tavola. www.consorzioproduttorifontina.it

Ricette con Liquori

Bocconcini di pollo al mojito
Preparazione ghiotta servita in vasetti di vetro
...continua »
Spezzatino di agnello ai carciofi
Dalla tradizione sarda, subito in tavola con il Bimby
...continua »
Ciambella alle noci e fichi secchi
Un dolce per tutto l'anno con frutta baciata dal sole
...continua »
Tortina in mousse di nocciole
Deliziosa e leggera per gli intolleranti al glutine
...continua »
Torta tipo Fiesta al cioccolato
Imita la famosa merendina, ma in versione maxi
...continua »
Seguici su