Insalate per tutti i gusti



Scegliamo le verdure più adatte alle nostre ricette!

Insalate per tutti i gusti

Le preparazioni leggere e rapide per eccellenza sono senza dubbio le insalate: contorni squisiti capaci, all’occorrenza, di trasformarsi in freschi piatti unici. Stuzzicanti e gustose, sono una costante dei pranzi estivi, soprattutto nella variante più semplice, ma anche contorno ideale dei pranzi e delle cene dei giorni di festa. Sono divise in tre famiglie: lattughe, cicorie e indivie. Per sceglierle, è importante conoscere le diverse varietà e i modi in cui possono essere consumate: crude, bollite, saltate in padella... 

Lattughe, cicorie o radicchi?
Esistono diversi tipi di verdure che possiamo usare nelle nostre insalate. Scopriamo quelli più diffusi.

 

Foto

Riccia

Riccia

È caratterizzata da un retrogusto amarognolo. In cucina si utilizza principalmente a crudo, spesso mescolata ad altre varietà, a cui si sposa bene perché dà contrasto con il suo sapore e la sua consistenza. Le foglie non si chiudono neanche a piena maturazione.
 

Insalata romana

Insalata romana

Il cespo è molto voluminoso, con foglie erette e croccanti, dalla forma allungata. Il colore è un verde chiaro e brillante. È ideale anche per preparare minestre oppure per brasati. In questo caso, assume una fragranza che ricorda un po’ quella dell’asparago. Ottima saltata in padella o per preparare involtini farciti con carne, pesce e riso. 

Insalata lattuga

Insalata lattuga

Detta anche a cappuccio, si distingue facilmente in quanto forma una palla che si richiude in sé (con le foglie un po’ più aperte di quelle del cavolo cappuccio).

​Insalata iceberg

​Insalata iceberg

Cespo compatto e tondeggiante, con foglie frastagliate, spesse e croccanti, verde chiaro, quasi bianco all’interno. Si trova tutto l’anno. Molto ac acquosa e dai profumi delicati, è gradita anche dai bimbi. Ideale per insalate con formaggi o pesce. Poiché resiste bene alle alte temperature, è indicata per farcire i panini caldi (come quelli con hamburger).

Cicoria asparago o catalogna

Cicoria asparago o catalogna

Si trova anche nei campi allo stato spontaneo. Ottima cruda, in insalata oppure cotta. I germogli all’interno del cespo, ossia le puntarelle, sono molto utilizzati nella cucina romana.

 

Scarola

Scarola

Ha foglie lisce e larghe, caratterizzate da bordi leggermente frastagliati e colore verde brillante. La consistenza è croccante e il sapore amarognolo. Molto utilizzata in cucina sia a crudo, condita semplicemente con olio, sale e aceto, sia cotta.

 

Radicchio

Radicchio

Ne esistono diversi tipi. Tra i rossi, uno tra i più apprezzati è quello di Chioggia. Ottimo nelle farciture, è delizioso anche per il ripieno delle torte salate. Il celebre rosso di Treviso ha uno spiccato sapore amarognolo che in cottura si esalta, soprattutto se fatto alla griglia. Splendido nei risotti.

 

​Rucola

​Rucola

Dal sapore deciso, si usa su bistecche, pizze e pasta. Un ingrediente particolare che ha molti estimatori, protagonista nelle salse. Ottimo è anche il cosiddetto pesto di rucola, dagli aromi più decisi e piccantini di quello di basilico.
 


Commenti degli utenti


Non ci sono ancora commenti per questo contenuto!

Lascia il tuo commento




1500 caratteri rimanenti

Altri consigli di cucina

Come si cucinano le verdure e gli ortaggi
Cuociamole rispettandone gusto e proprietà nutritive
...continua »
Verdure e ortaggi! Come sceglierli?
Un giro al mercato per cercare i cibi genuini!
...continua »
Il pane... Il re in tavola! Come sceglierlo!
E' l'alimento più importante delle nostre tavole
...continua »
Soufflé, nuvole di aromi e profumi
Le tecniche corrette e il procedimento giusto per portarli a tavola perfetti
...continua »
Polpette, come cucinarle e conservarle
Una delle pietanze più versatili in cucina!
...continua »
Seguici su