Gli accessori essenziali del barbecue



Quali utensili utilizzare per cucinare al meglio carni, pesce e verdure

Gli accessori essenziali del barbecue

Utilizzando gli accessori e le attrezzature studiati ad hoc, cucinare al barbecue sarà facile, meno laborioso e più soddisfacente. Naturalmente occorre un buon barbecue al quale poter aggiungere alcuni strumenti, particolarmente utili, che faciliteranno il lavoro del “griller” e, soprattutto, lo renderanno più sicuro. Quattro strumenti indispensabili In questa prima scheda dedicata agli accessori per il nostro barbecue, vedremo in dettaglio come sono fatti, e come si utilizzano al meglio, la spazzola con le setole di acciaio, il canestro accenditore, le pinze con il manico lungo e la spatola.

Foto

Spazzola

Spazzola

Con le setole di acciaio morbido, permette una corretta pulizia ed è indispensabile per preparare il barbecue a nuove cotture. Le griglie, infatti, non vanno lavate con acqua ma si sterilizzano con il calore e una energica spazzolata. Per ottenere un risultato ottimale, la spazzolatura va eseguita quando le griglie sono calde (la temperatura del BBQ dovrebbe raggiungere i 200 gradi). Per non sporcarci, spazzoliamo sempre le griglie dall’esterno del barbecue verso l’interno.

Pinze con manico lungo

Pinze con manico lungo

Sono indispensabili per maneggiare il cibo (specie la carne, che non si dovrebbe mai forare) e per gestire il fuoco nei BBQ a carbone. Le pinze più indicate sono quelle di acciaio inox. Una cerniera consente di aprirle e chiuderle. Di pinze ne servirebbero almeno due: una per i cibi crudi e una per quelli cotti. E per il barbecue a carbone, sarebbe bene utilizzarne una adibita solo allo spostamento dei carboni ardenti.

Spatola

Spatola

Ampia e con la parte terminale di metallo, è ideale per girare gli hamburger, le bistecche e i cibi delicati, come i filetti di pesce, sulla griglia. È utile anche per sollevare gli arrosti e per togliere dal barbecue i tranci di carne o di pesce. Per evitare bruciature e lavorare in sicurezza attorno alle griglie, la spatola dovrebbe essere lunga almeno cinquanta centimetri.

Canestro accenditore

Canestro accenditore

È il sistema più veloce e sicuro per accendere il carbone. Si tratta di un cilindro di metallo alto e stretto, munito di un manico e di una grata interna a metà altezza. Si riempie la parte superiore di carbonella e la parte inferiore con della carta, che va accesa con un accendigas a becco lungo o con un fiammifero lungo per accendere il caminetto. Appoggiamo il canestro sulla griglia del barbecue per favorire la combustione grazie alla circolazione dell’aria. Attendiamo che il carbone diventi incandescente (sono sufficienti 15 o 20 minuti). A questo punto lo possiamo distribuire sul braciere. Una volta ricoperto da una leggera cenere bianca (non prima!) il carbone è pronto per la cottura. Il canestro permette di avere sempre pronto altro carbone per non interrompere la cottura.


Commenti degli utenti


Non ci sono ancora commenti per questo contenuto!

Lascia il tuo commento




1500 caratteri rimanenti

Altri consigli di cucina

La pasta all'uovo
Buona e genuina, affonda le sue radici negli albori della gastronomia
...continua »
Insalate per tutti i gusti
Scegliamo le verdure più adatte alle nostre ricette!
...continua »
Verdure e ortaggi! Come sceglierli?
Un giro al mercato per cercare i cibi genuini!
...continua »
Paste e impasti per tutti i gusti...
Tutte le preparazioni di torte rustiche!
...continua »
I pomodori! Come sceglierli?
​Il nostro vero oro in cucina soprattutto se saputo selezionare!
...continua »
Seguici su